Ikebana di primavera

Dove crescono i rovi, frammisti a cespugli, c’è una vita pullulante, in continuo movimento, che solletica le mie orecchie: ronzii d’insetti, trilli e schiocchi d’uccelli, brusii fruscianti di piccoli animali. 
Un microcosmo che merita tutta la mia attenzione quando mi inoltro nel fitto della vegetazione per trovare ispirazione e materiale per l’ikebana.

In questi momenti esplorativi penso che se saprò ascoltare quel mondo sommerso, la mia composizione riuscirà a raccontarne almeno un frammento a chi si ferma ad osservarla.

Mi piace anche affondare le braccia nell’ignoto di una fitta siepe d’arbusti intricati e trovarmi con le maniche della camicia impigliate tra i tralci di piante di cui non conosco il nome. La curiosità botanica può aspettare; sul momento m’importa assaporare le sensazioni tattili, cogliere i profumi, catturare i rumori, lasciarmi sorprendere dai colori.

Potrei essere già soddisfatta così ma il desiderio di realizzare un ikebana accompagna sempre le mie esplorazioni. Allora raccolgo un fiore e qualche ramo che ha attirato particolarmente la mia attenzione e, con passi lenti, ritorno a casa felice.

Ikebana di primavera

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Studio Spazio Bianco

© 2022 Studio Spazio Bianco

Presso Associazione R84, Strada Privata Ville ICIP, 4
Palazzina 27 – Mantova (MN) Italia

Part.IVA 02611160207
Tel. +39 335 6423055 – info@studiospaziobianco.it

Privacy Policy  |  Cookie Policy